25 Giugno 2024
No menu items!
HomeAttualitàCinque spettacoli, un evento speciale per il gran finale di Paesaggi del...

Cinque spettacoli, un evento speciale per il gran finale di Paesaggi del Corpo

Si concluderà il 1 e il 2 luglio la quarta edizione di Paesaggi del Corpo Festival Internazionale Danza Contemporanea  tra Piazza Cairoli e la Casa Delle Culture e Della Musica di Velletri, con un programma che prevede cinque spettacoli di artiste/i e compagnie di fama internazionale come Chiara Frigo e Marigia Maggipinto, Zawirowania Dance Theatre (Pl), Compagnia Atacama, EgriBiancoDanza e Balletto Civile, un incontro tra operatori, artisti e cittadini nell’ambito di Dance System,progetto speciale a cura di Theatron 2.0, e una grande festa finale di chiusura del Festival.

Sarà la Compagnia Atacama, diretta da Patrizia Cavola e Ivan Truol, a inaugurare il weekend  il 1 luglio alle ore 11:00 e alle ore 18:00 in Piazza Cairoli, con la presentazione di due incursioni urbane tratte dallo spettacolo Anime: una creazione site specific, ideata per la Casa delle Culture e della Musica dove verrà presentata integralmente al debutto nazionale, il giorno seguente alle ore 18:30. La performance viene sviluppata, a partire dal concetto di abitare, attraverso la relazione essere umano-spazio e l’influenza della storia e delle caratteristiche del luogo sulla persona. In un percorso itinerante le danze animeranno e attraverseranno i diversi punti nutrendosi e al tempo stesso reinterpretando gli stessi luoghi. I corpi dei danzatori, della cantante e dei musicisti dialogheranno con le architetture e con i paesaggi naturali. Le creazioni di cui sono autori Patrizia Cavola e Ivan Truol sono state ospitate in importanti teatri e festival internazionali in Italia, Germania, Spagna, Belgio, Francia, Brasile, Polonia e Portogallo.

Chiara Frigo presenta Miss Lala al Circo Fernando / In a room con Marigia Maggipinto, storica interprete della compagnia del Tanztheater di Wuppertal. Maggipinto compone un racconto in cui a tratti riemerge la sua danza. La presenza di Pina Bausch aleggia ispirando la sua danzatrice. Marigia si fa corpo e parola sulle corde della memoria e della passione per il lavoro, una traccia indelebile nella sua esperienza. La performance per 15 spettatori verrà ripetuta tre volte, previa prenotazione, in tre turni: alle ore 11:30, alle 17:30 e alle 18:30.

Presso la Casa Delle Culture e Della Musica, EgriBiancoDanza si esibirà, con due repliche alle ore 17:30 e alle 18:30, nella performance Coreofonie #Le Sacre, un percorso itinerante in cui i danzatori reagiscono a una destrutturazione musicale elettronica de Le sacre du printemps realizzata dai compositori METS – Conservatorio di Cuneo, associando tali frammenti stravinskijani a diverse gestualità coreografiche, spesso imprevedibili nella loro sequenza e direzione, frutto anch’esse di un analogo processo di decomposizione di una coreografia pre-esistente per Le Sacre, opera di Raphael Bianco. Diretta da Susanna Egri e Raphael Bianco, la Compagnia EgriBiancoDanza si distingue, per un repertorio fatto di opere piene di valori sociali e spirituali firmate da Raphael Bianco e coreografi del panorama artistico italiano e internazionale.

Dalle ore 18:30 verrà presentato They, lo spettacolo della compagnia polacca Zawirowania Dance Theatre che prende spunto da una statuetta in ceramica che raffigura una donna con due serpenti in mano ritrovata a Creta e risalente alla cultura minoica. Il progetto si propone di essere la voce delle donne moderne che si rifanno alle tradizioni di questo sistema culturale, basato sull’enfatizzazione del ruolo delle donne nei Paesi dell’area. Zawirowania Dance Theatre, fondato nel 2005, è guidato da Elwira Piorun, ex solista dell’Opera Nazionale Polacca di Varsavia e vanta la collaborazione del regista Włodzimierz Kaczkowski.

La giornata del 2 luglio si apre alle ore 16:30 presso la Casa Delle Culture e Della Musica con il secondo appuntamento di Dance System, progetto a cura di Theatron 2.0, con la moderazione di Lucrezia Ercolani. Grazie al prezioso contributo di Maria Paola Zedda e Francesca Saturnino, Dance System costituirà un dispositivo d’incontro e di confronto tra addetti ai lavori, coreografi e il pubblico di appassionati alle arti performative sul tema dei nuovi paradigmi della danza contemporanea che portano a una progressiva apertura in favore di corpi che fuoriescono dagli standard di abilità, peso, età, genere, a partire dalle esperienze preziose che si stanno moltiplicando in questi ultimi anni.

A seguire dalle ore 18:30 il debutto nazionale dello spettacolo Anime di Compagnia Atacama  e lo spettacolo site specific Gente di Balletto Civile, ideato e coreografo da Michela Lucenti,  capofila della compagnia. Dal suo operato nascono spettacoli dove danza e teatro si integrano con il canto inventando un nuovo stile di movimento narrativo, che ha fatto di questa compagnia una delle più originali oggi presenti in Italia, ricevendo diversi riconoscimenti per il proprio lavoro. Gente proporrà un percorso disseminato di situazioni e personaggi anomali. Al pubblico verrà chiesto di seguire un percorso disseminato di situazioni e personaggi anomali. Una schiera di creature stra-ordinarie al limite tra la semplice realtà che viviamo, un’esplosione di corpi, da osservare in piedi, stupiti.

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -




ARTICOLI POPOLARI