3 Marzo 2024
No menu items!
HomeCronacaOmicidio nel carcere di Velletri, Ilaria Cucchi presenta un'interrogazione parlamentare

Omicidio nel carcere di Velletri, Ilaria Cucchi presenta un’interrogazione parlamentare

L’omicidio di un detenuto nel carcere di Velletri finisce il Parlamento con un’interrogazione al ministro della giustizia Carlo Nordio. A presentarla è stata la senatrice del gruppo misto-Alleanza Verdi e Sinistra Ilaria Cucchi, sorella di Stefano Cucchi, ucciso dalla polizia dopo un fermo per droga.
Il delitto è stato commesso da Federico Brunetti, disagiato mentale, in attesa di essere trasferito in una struttura sanitaria.
“Quanto accaduto nel carcere di Velletri è un fatto di una gravità inaudita che non dovrebbe avvenire in nessun paese civile. Chi ha gravi forme di disagio non può essere trattato alla stessa stregua degli altri detenuti, e non può condividere una cella con altre persone. A Velletri qualcosa non ha funzionato – ha fatto sapere Ilaria Cucchi – questo episodio, che purtroppo non è isolato, certifica quanto andiamo denunciando ormai da anni. Per i reclusi con gravi problemi psichici servono strutture idonee come le rems per un percorso di cura che ovviamente non può essere compatibile con la detenzione. Il carcere deve essere un luogo di riabilitazione per una nuova vita, invece ora è solo punizione e morte. Una sconfitta assoluta per lo Stato e per le Istituzioni tutte. Chiedo se il Ministro sia a conoscenza di quanto esposto e se non voglia prendere provvedimenti, per quanto di competenza, per garantire i diritti umani fondamentali anche negli istituti carcerari e in quale modo”intenda intervenire al fine di ovviare al problema della carenza di REMS, per garantire a tutti i detenuti le giuste cure e dare esecuzione a una legge dello Stato”.

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI