25 Giugno 2024
No menu items!
HomePoliticaIl verdetto del Tar: ok al bando per il campo sportivo di...

Il verdetto del Tar: ok al bando per il campo sportivo di Grottaferrata

Il Tar del Lazio dà ragione al Comune di Grottaferrata: nessuna irregolarità nel bando per la gestione del campo sportivo comunale.
La procedura di gara per l’affidamento in gestione del Campo sportivo comunale “Gianluca Paolucci” di via degli Ulivi procede, come già annunciato nei mesi scorsi dall’Amministrazione comunale, nel rispetto della normativa vigente e nel rispetto delle migliori pratiche in materia di concessioni pubbliche. A confermarlo è stata anche una sentenza del TAR del Lazio pubblicata il 14 luglio 2023, che ha dato ragione al Comune di Grottaferrata respingendo il ricorso della ASD Vivace che richiedeva, tra le altre cose, proprio l’annullamento del bando.
In breve tempo, al termine di tutte le procedure amministrativo-gestionali, verrà reso noto dall’Amministrazione l’esito del bando di gara. A breve, inoltre, partirà l’iter per l’affidamento anche del campo “Ex Rogazionisti”, anche in questo caso mediante procedure di gara ad evidenza pubblica. Il Comune non può certo entrare nel merito delle scelte gestionali della ASD Vivace, che ha scelto di non partecipare al bando per l’utilizzo del campo sportivo comunale “Gianluca Paolucci”, auto-escludendosi quindi dalla possibilità di utilizzo delle strutture.
“I giovani grottaferratesi e le loro famiglie vedranno garantito il loro diritto allo sport, che potranno praticare con serenità a Grottaferrata – chiarisce il Sindaco Mirko Di Bernardo – stiamo tutelando con forza e determinazione non solo lo sport cittadino, ma anche la gestione di un bene pubblico importante come il campo sportivo Gianluca Paolucci, che è patrimonio della collettività. In quanto tale, il nostro dovere è di garantire alla cittadinanza che esso venga gestito in modo responsabile ed efficace, obiettivo verso il quale ci siamo mossi con la pubblicazione di un bando che rispetta i principi di trasparenza, imparzialità e libera concorrenza. Sui beni di proprietà dei grottaferratesi non esistono diritti acquisiti, né tantomeno accanimenti da parte dell’Amministrazione verso l’una o l’altra società che ha avuto la possibilità di utilizzarli, ma soltanto un profondo senso di responsabilità volto ad assicurarne tutela e buona gestione. Lo stesso discorso vale per lo sport e i suoi valori, che continueremo a promuovere e tutelare nel presente come nel prossimo futuro”.
“Ringrazio l’Assessore al Patrimonio Alberto Rossotti e il delegato allo Sport Andrea Bisegni per l’impegno profuso in questi mesi nel garantire continuità allo sport cittadino e una corretta gestione del campo nell’interesse della comunità – conclude il Sindaco –. Ringrazio sentitamente gli uffici, che hanno lavorato con la massima serietà e il massimo impegno nella predisposizione del bando e in tutte le procedure necessarie”.
ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -




ARTICOLI POPOLARI