16 Giugno 2024
No menu items!
HomeCultura & SpettacoloQuest'anno numeri da record per la fiera di San Giuseppe a Monte...

Quest’anno numeri da record per la fiera di San Giuseppe a Monte Compatri

È terminata ieri la più bella Fiera di San Giuseppe degli ultimi anni. A Monte Compatri migliaia di persone hanno affollato gli stand e potuto conoscere grazie alle visite guidate il Museo Contadino, il centro storico e la Pinacoteca di San Silvestro. Affollatissima anche l’area dei giochi per i bambini e lo street food dove molte famiglie hanno approfittato per pranzare o cenare viste anche le belle giornate di sole.
Un successo dovuto anche alla collaborazione di molte associazioni di Monte Compatri: la Pro Loco Monte Compatri, l’Archeoclub Monte Compatri, il Coro Alessandro Moreschi, il Circolo Sant’Antonio Monte Compatri, l’Associazione Nazionale Carabinieri Monte Compatri Gruppo Volontariato , l’Avis Comunale di Monte Compatri – OdV, la Croce Rossa Italiana – Comitato Tusculum, il Corpo Folkloristico Compatrum, i volontari che hanno garantito l’apertura del Museo Contadino, i pittori di Monte Compatri e l’artista Tiziana Properzi.
“È stato molto impegnativo portare avanti l’organizzazione della Fiera quest’anno a causa delle ondizioni meteo dei giorni precedenti, ma questo ottimo risultato e il grande afflusso di visitatori ci ripaga per tutti gli sforzi fatti – commenta l’assessore alla Cultura e al Turismo Serena Gara – Per conto di tutta l’Amministrazione comunale intendo rivolgere un grande ringraziamento alle persone che hanno lavorato per la riuscita della manifestazione: le associazioni, gli standisti, gli operai, il personale comunale e il Presidente del Consiglio con delega alle Attività Produttive Alessandro Monti. Un ringraziamento anche a tutti i commercianti, i ristoratori e i cittadini di Monte Compatri per l’accoglienza riservata ai tanti turisti. Un risultato di cui tutto il paese deve essere orgoglioso. L’apprezzamento per la nuova formula con oltre cinquanta stand e le novità di street food, artigianato e florovivaismo, ci danno lo stimolo per fare sempre meglio e lavorare da subito per una edizione sempre più ricca anche perché ci stiamo avvicinando alla centesima edizione”.

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -




ARTICOLI POPOLARI