2 Marzo 2024
No menu items!
HomeCronacaTentato furto all'Eurospin di Santa Maria delle Mole, ma il ladro sbaglia...

Tentato furto all’Eurospin di Santa Maria delle Mole, ma il ladro sbaglia buco

Buco nella parete dell’eurospin di Santa Maria delle Mole, nella periferia di Marino. Il furto di questa notte non è andato a segno perché il varco aperto nella parete dal malintenzionato è sfociato nell’area frigoriferi, poi, nel tentativo di far saltare i collegamenti elettrici, ha fatto scattare l’allarme. L’uomo, di altezza media e corporatura robusta si è dato alla fuga a bordo del proprio scooter color scuro e con indosso un casco bianco.

A dare l’allarme questa notte proprio i cittadini che intorno alle 3 sono stati svegliati dall’allarme dell’attività. Le immagini della videosorveglianza in zona hanno immortalato ogni movimento, permettendo un’attenta ricostruzione dei fatti. Nella notte del 1 giugno alle ore 2:38 le telecamere di sorveglianza hanno registrato inizialmente alcuni movimenti anomali nei dintorni di Largo Manzoni. L’uomo parcheggia nel piazzale il proprio scooter e si è diretto successivamente verso le scalette che portano all’entrata del supermercato. Per 20 minuti il malvivente viene ripreso dalle telecamera dalle 2:56 nella parte posteriore della struttura, adibita al carico e scarico merci, mentre tramite un oggetto simile a una mazza, con violenza apre dei buchi nelle pareti, per farsi strada all’interno. Operazione che ha ripetuto più volte. Ma nessuno dei varchi aperti ha permesso l’ingresso, addirittura un tentativo era sfociato in corrispondenza dei grandi frighi dei reparti alimentari dei freschi. L’uomo, con indosso giacchetto e pantaloni scuri, torna allora alla carica poco dopo nella parte anteriore dell’Eurospin. Guardandosi bene attorno, rompe i collegamenti elettrici della porta, creando così il corto circuito che ha però fatto scattare l’allarme. Il malvivente si dato alla fuga. Nella giornata di ieri le immagini del tentato furto hanno fatto il giro del web. Un’importante attenzione, attraverso il web, dei cittadini preoccupati per la sicurezza della zona si è messa in moto. Intanto gli inquirenti visionano le immagini per arrivare all’autore del gesto.

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI